Quarti Playoff, gara 1. Dinamo 07 – Baby Santos 48-53

Dopo un anno di stop torniamo a giocare i quarti di finale trovandoci davanti in questo turno la Dinamo, per la quarta volta su 5 occasioni (in 6 anni). Le squadre effettuano un lungo riscaldamento e l’effetto immediato alla palla a due è quello di un ritmo altissimo con i padroni di casa che vanno subito avanti di 4 lunghezze, sospinti da un Minguzzi inarrestabile ed autore di ben 10 punti nella prima frazione. Noi troviamo punti con 6 giocatori distinti e rimaniamo a contatto sul 16-13 della prima frazione, con un Medi molto brillante. Nel secondo quarto, limitiamo tantissimo i padroni di casa, concentrandoci molto su Fanelli e Tarallo che erano partiti dalla panchina. Tra i locali è Peruch a trovare buoni spunti individuali ma sul 21-19 schiacciamo l’acceleratore piazzando un parziale di 2-10, con un’intensissima difesa e circolando la palla in velocità spinti da Isenburg, trovando Chianese e Quattrin, prima, e Carrer con 5 punti in fila fantastici, poi. All’intervallo siamo così avanti 23-29.

Rientriamo in campo con la medesima determinazione, ma commettendo il grave errore di finire in bonus già a metà del periodo. Fortunatamente, la Dinamo capitalizzerà solo al 50% i suoi viaggi in lunetta mentre noi, dopo un buon inizio che ci porta al nostro massimo vantaggio (26-37), iniziamo ad abbassare la qualità della nostra manovra, accusando, a cavallo delle due frazioni, le giocate di Falliti, Sarotto e Rubino. Simeone, Assirelli e Besana impediscono però che la Dinamo coroni la rimonta, lasciandoli sempre dietro di 4/5 lunghezze; il fatto che siano a contatto, fa sì che nessuno dei nostri cali di intensità. Quello che non vogliamo è che si accendano Minguzzi, Rocco e Missaglia. Quindi torniamo a concentrarci sulla difesa, rimettendoci a uomo con Quattrin, Assirelli e Besana che si alternano sotto le plance, mentre Chianese, Bianchi, Ambrosini e Simeone tolgono il fiato agli esterni di casa. Con 6’ da giocare siamo 45 – 50. L’ultimo ruggito della Dinamo è con la bomba di Rocco che li riporta a -4, ma noi siamo bravi a gestire il vantaggio, a realizzare dalla lunetta e continuare a difendere come se dovessimo recuperare nel punteggio.

La spuntiamo a punteggio basso e questa è una novità. Perché la Dinamo è sempre capace di far male coi suoi uomini e noi siamo stati bravi a non concedere mai un centimetro facile nel corso dell’intera partita. Privilegiando la difesa, abbiamo anche avuto il merito di portare 12 giocatori a referto. Riportiamo la serie a casa nostra per Gara 2, anche se grazie ai ragazzi sugli spalti non ci è pesato affatto giocare fuori casa!

La Baby nel Cuore

Dinamo 07 – Baby Santos   48-53 (16-13; 7-16; 11-10; 14-14)

Dinamo 07

Rocco 9, Minguzzi 15, Missaglia 6, Falliti 4, Peruch 5, Tarallo 2, Sarotto 3, Rubino 4, Segalini 0, Fanelli 0, Tagliaferri ne.

Baby Santos

Medi 8, Carrer 9, Quattrin Ti. 6, Chianese 7, Panella 4, Bianchi 3, Ambrosini 2, Isenburg 7, Simeone 2, Dragoni 1, Besana 2, Assirelli 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.